lunedì 4 febbraio 2008

Metafore


Ognuno di noi si ritaglia il proprio piccolo pezzo di mondo, fatto su misura, come se fosse una coperta patchowork.
.
E ci sono periodi in cui questa coperta è coloratissima, perchè le persone che conosciamo ci aiutano a colorarla, periodi in cui passa in candeggina, per sbaglio o perchè c'è qualche macchia che non viene via, e periodo in cui la coperta si buca, perchè le persone ci feriscono e cerchiamo di staccarle dalla nostra vita.
.
Ma capita che queste persone si siano attaccate, con il loro pezzettino di stoffa, con una cucitura troppo stretta, fitta fitta, e allora ci vuole una enorme pazienza, per tagliare, ad uno ad uno, i fili che hanno cucito questo pezzetto, e non si può avere fretta, altrimenti si rovina anche il resto...
.
... resto che è da conservare per i periodi che verranno, nei quali un buon rammendo può riportare luce, colore e calore, in una coperta che sembrava non servire più a nulla.

.


4 commenti:

Sonny&Me ha detto...

P.U.

Sir Drake ha detto...

Costruire un'amicizia è uno dei compiti più ardui che ci toccano.
Non mollare...

Elena ha detto...

@sonny, sirdrake: :*

Grissino ha detto...

Se ho capito bene, io avevo una persona che mi si era appiccicata... lo avevamo soprannominato "l'appiccicaticcio" ^_^

Ora che ci penso ce n'era un'altra... ARGH. Tutta roba lasciata a Milano per fortuna.