sabato 16 febbraio 2008

Milla al Museo del Metaverso

Questa sera Millamilla inaugurava la sua mostra fotografica al Museo del Metaverso, e non potevo mancare.
.
Con Milla abbiamo condiviso una tremenda mezz'ora di panico quando al concerto di Joaquin ci sono stati problemi di audio, e soprattutto abbiamo sospirato di sollievo quando tutto si è risolto.
.
Mi sono piaciute le sue foto, ma in particolare queste due sono quelle che mi hanno lasciato il segno.
.
Certo che le foto viste da qua fuori non sono la stessa cosa: probabilmente la dimensione tridimensionale in SL dà più profondità. E per chi non ci crede basta loggarsi e passare a dare una sbirciata.
.
Comunque, la foto in alto, che ho definito "inquietante" rappresenta una donna, sola, ma Asian, che ha scattato queste foto, ha racchiuso me e Milla che la osserviamo, e il risultato è davvero sorprendente.
.
In questa a fianco una "Geisha con un blue bird". C'è tutto un mondo di sogni di donna dietro quegli occhi chiusi. Sono rimasta incantata a guardarla.
.
Second Life è un mondo dove, l'ho già detto, la scala dei bisogni di Maslow è stata privata dei primi due gradini, eppure stasera pensavo alle donne che in first life osservano i sentimenti delle donne in SL ... e osservando l'intensità di questi scatti mi chiedevo: "ma quale è la differenza, ammesso che ci sia? "

1 commento:

asian ha detto...

mi interessa molto il discorso sulla femminilità
in sl :)