lunedì 30 giugno 2008

Il mio "strano" legame con la Basilicata


Fino ad un anno fa, o poco meno, la Basilicata era per me solo una regione dell'Italia, non ben definita, forse due capoluoghi di provincia, sbocco sul mare, in mezzo tra Calabria, Puglia e non so che intorno.
.
Poi sono entrata in Second Life, e nei vari progetti, ho cominciato a partecipare alle attività di Lucania Lab (proprio di fronte ad unAcademy).
.
A Matera, durante il barcamp credo di averlo anche detto nel mio speech: "Ho imparato a conoscere questa bella regione spiegandola agli altri, negli spazi di Lucania Lab", mostrando ai visitatori le belle foto che l'APT Basilicata aveva messo a disposizione di Juni per arredare gli spazi, immaginando il sapore dell'Aglianico, e cercando di capire come fossero i peperoni cruschi e sognando di fare il "Volo dell'angelo"..
.
E poi c'è stato l'incontro, con la terra di Lucania, quella vera, quella che si accarezza sotto le mani, il sasso di Matera, la terra delle Murgie, e con la gente di Lucania, quella che si abbraccia quando si saluta, perchè si è passato talmente tanto tempo "insieme" distanti che si sente l'esigenza di colmare in un secondo i mesi di attesa.

Da sabato scorso Lucania Lab in Second Life riapre, in una nuova land, di fianco a Kublai, con un un profilo completamente diverso, una land "autoriale" come mi ha spiegato Jojo il "prof", disegnata da Asian che l'ha realizzata con Tonino, e con Juni grande ispiratore.

E' un posto che mostra una regione diversa, come una "Cenerentola al ballo" che, forse, non è ricca ma vuole dimostrare le propria bellezza interiore, il carattere, la forza di volontà di chi la vive, la abita e che ho conosciuto con Clara, Monica, Alfredo, Giuseppe, Tonino, Vitocola (ops!) e tanti altri.
.
A Lucania Lab sono manager, e per ora sono alla ricerca di negozianti per i locali abbarbicati alla montagna al centro dell'isola: li diamo free, gratis, ma chiediamo articoli d'autore, cose belle, in sintonia con lo spirito dell'isola (va be', questo sarebbe un mezzo annuncio pubblicitario, caso mai qualcuno di Second Life passasse da qui e fosse interessato...).
.
Insomma, dopo una sospensione di qualche mese, una avventura che riparte, con sempre in mente una nuova "capatina" in quelle belle terre :)

1 commento:

Sir Drake ha detto...

Non puoi sempre farmi commuovere!
Ma su Second Life mi vedrai difficilmente, mi fa troppo innervosire per riuscire a commuovermi!
:*