sabato 14 novembre 2009

Lettera di una donna all'uomo che ama

.
Ti voglio bene, probabilmente ti amo.
E per questo motivo ti lascio.
.
Ti lascio perchè tu, invece, non mi ami.
Anche se me lo giuri, tutti i giorni,
dopo che mi hai picchiato, insultato, gettato in un angolo.
.
Ti lascio perchè voglio ricominciare
ad avere una vita decorosa,
senza lividi sul viso o sul cuore,
senza urla e silenzi che gridano,
senza il terrore di rientrare a casa
e non sapere con che umore ti troverò.
.
Ti voglio bene,
ma da oggi ne voglio un po' di più a me.
.
E per questo ti lascio.
.
.
Scritto in occasione della Giornata contro la violenza sulle donne,
che si terrà tra 9 giorni, il 25 novembre 2009.
.
( Questa, fortunatamente, non sono io, ma potrebbe essere la donna che incontro uscendo dal mio portone, quella che trovo in edicola o in un negozio.
E, forse, potrebbe essere qualcuna che conosco, oppure no.
E questa è la lettera che le agurerei di scrivere, con tutto il mio cuore di donna serena)
.
.

3 commenti:

Annarita ha detto...

Concordo, Elena. Anch'io, fortunata come te, consiglierei alle donne che non lo sono (fortunate) di scrivere la stessa lettera e di volersi bene.

Ciao.
annarita

Fondazione Pangea Onlus ha detto...

Grazie per aver aderito alla campagna che Donna Moderna ha organizzato insieme a Fondazione Pangea Onlus in occasione di una giornata così importante come il 25 novembre. Pangea si occupa da anni di riscatto economico e sociale e si batte in Italia e nei Paesi del sud del mondo, affinché i diritti e la dignità della donne siano rispettati. on i suoi progetti Pangea lavora per dare a tutte le donne opportunità concrete di riscatto economico e sociale, attraverso l’istruzione, l’educazione sanitaria e ai diritti umani e il microcredito. Questa campagna di sensibilizzazione va a sostegno di pangeaprogettoitalia, il progetto a favore delle donne che in Italia hanno subito violenza. E’ un progetto concreto che le lettrici del tuo blog potranno scoprire a questo link: http://www.pangeaonlus.org/main.php?liv1=progetti&liv2=in_corso&liv3=italia
Abbiamo anche attivato uno sportello antiviolenza online http://www.sportelloantiviolenza.org

Spero che il tuo blog voglia continuare a seguire il nostro lavoro a favore delle donne.
Un cordiale saluto
Fondazione Pangea Onlus

Elena ha detto...

Ho conosciuto Pangea attraverso Velas, il mio avantar di SL e attraverso "la Gin", Ginevra Lancaster che mi ha donato il vostro ciondolo ...
Vi seguo, e vi ammiro!
Grazie per essere passati di qui e aver lasciato una traccia, ne sono onorata :)