domenica 31 gennaio 2010

La storia del soldato e della principessa


Quanto è vera, e quanta poesia ...

Mi è molto piaciuto questo pezzo del film "Nuovo Cinema Paradiso", perchè mi sono vista in quel soldato, che aspetta, più per se stesso che non per gli altri, perchè forse ne ha bisogno lui.

E, all'ultimo, capisce che certe persone non ci meritano, perchè se una persona ti vuole bene, non sopporta di vederti "novantanove giorni", ad aspettarla, a sfinirti, a distruggerti quasi ...

Quella persona no, non ti merita.

.

5 commenti:

Monica ha detto...

Struggente, mi hai fatto piangere nel leggere quello che hai scritto.

Elena ha detto...

@monick :*

Enzo Maria ha detto...

Ha lo stesso nome della persona che amo...
Hai lo stesso nome della persona che amo...

Sarò soldato fino alla 99esima notte... poi spero di capire.. perchè vivere così... è dormire su una lama...

Grazie per questo blog.. grazie per le tue parole...

Elena ha detto...

@enzo: grazie a te :)

blackmoon33 ha detto...

Concordo pienamente con te! Anche se, aimè, il signifacato della storia non è questo.
Come spiega il protagonista alla fine (nella versione integrale del film) il soldato non va via perchè pensa che la principessa non lo meriti...ma perchè il pensiero che alla 100° notte la principessa non avrebbe rispettato la promessa lo avrebbe ucciso di dolore! E quindi preferisce andare via e non sapere....