venerdì 14 maggio 2010

San Patrignano

san patrignano

Un ragazzo batte le mani, tre volte.
.
Scende il silenzio in sala mensa, tutti si alzano in piedi per qualche minuto, qualcuno si fa il segno della croce.
.
Poi ci si siede e si aspetta di essere serviti per il pranzo.

Mi guardo in giro, anche se con un certo pudore. Sembra di stare in una enorme Arca di Noe' per come e' strutturato il soffitto in legno della immensa sala che i ragazzi di San Patrignano condividono con noi, che oggi siamo ospiti.

Sono tutti belli, visi belli, bei sorrisi.

Quando siamo arrivati, gruppo commercialista telematico, sono gia' tutti seduti a tavoloni dove si chiacchiera, si ride, si parla, ci si guarda in faccia.

Un gruppo, consistente, e' incaricato della distribuzione del cibo: ci fanno scegliere, e ce lo portano sorridendo e senza nascondere una certa emozione.

Che poi l'emozione e' piu' nostra, o almeno mia, che mi sembra di essere qua come spettatore irriguardoso di vite in rinascita.

Guardo in giro, ma lo faccio con discrezione.

La Niki si rifiuta di scattare, quasi a non voler scrutare nell'anima, e quindi tocca a me raccontare occhi, visi e sorrisi e una operosita' che non dimentica il piacere e il gusto dell'accoglienza.

E forse e' proprio questo quello che ho provato: mi sono sentita accolta.

E ho pensato all'impegno e alla volonta' di chi sta qua dentro, di chi ci accompagna in queste stradine, e che stasera ci vedra' uscire per tornare a casa. E il cancello si aprira' solo per noi.

San Patrignano e' una immensa area no smoking, dove anche ai visitatori viene chiesto di non fumare.

Si respira aria buona, qua dentro.
E anche i fumatori ammettono che rinunciare alla sigaretta per un giorno e' una forma di rispetto verso questi ragazzi.

E penso che sono ragazzi in gamba, gli abitanti di questa "temporary country" dove vieni per un convegno di aggiornamento e ti trovi a riassaporare la vita ...

Sent from my BlackBerry® wireless device

4 commenti:

Ivan ha detto...

Bravissima! Hai colto perfettamente l'atmosfera e le sensazioni.......

Elena ha detto...

@ivan: grazie :)

Alliandre ha detto...

A SanPa han fatto cose egregie, reintegrano veramente i ragazzi nel mondo del lavoro. Parlo per quel che conosco: hanno un allevamento di cavalli da salto ostacoli che è qualcosa di fantastico, da lì escono campioni su campioni :)

Alliandre ha detto...

(P.S.: per non parlare delle strutture del centro ippico, ci fanno concorsi nazionali e un internazionale ormai famosissimo)