lunedì 5 novembre 2007

Autumn on the lake


Non ricordo un autunno così intenso, con i colori che infiammano la natura, che sembrano voler bruciare le foglie e gli alberi.
.
Non ho mai amato questa stagione, con le giornate che si accorciano, il freddo che si fa sentire.
.
Ma quest'anno è diverso: mai una stagione mi si è cucita addosso con tanta precisione e premura come l'autunno di quest'anno, con i suoi ritmi, che si spengono, che preparano la natura al lungo letargo.
.
E lo spiega forse il mio umore, che a tratti si incendia, a tratti si accartoccia e a tratti vola via, per giocare con il vento, proprio come le foglie dagli alberi ...
.
(foto di Vincenzo Caico)

7 commenti:

AndreA ha detto...

Allora...Buon Autunno!! ;-)

Grissino ha detto...

L'autunno invece per me é la stagione piuú bella perché non fa troppo caldo ne troppo freddo, ci sono tante feste e cose buone... W l'autunno!

basetta ha detto...

Io non sono bravo con le parole prendo in prestito le tue quando mi chiedono come sto. :)

valentina orsucci ha detto...

io domenica pensavo la stessa cosa.
a me questo autunno sembra diverso. i colori più intensi e più accesi, il freddo più vivo.
ecco, rispetto agli altri anni mi sembra un autunno vivo.
forse siamo solo impazzite in due :)

Giorgio ha detto...

Complimenti, scrivi bene (e guarda che in quanto a giudizi sulla scrittura non sono di manica larga :-)

Il Mari ha detto...

Per me le mezze stagioni sono le migliori, vivrei sempre in primavera e in autunno, quest'ultimo mi affascina in modo particolare.

Bella la comparazione finale.
;-)

stefka ha detto...

Piacere mio Elena ;)
Parto fra due giorni e mezzo... A presto, buonanotte.