mercoledì 5 dicembre 2007

La storiella della rana

Se prendi una rana viva e la butti nell'acqua bollente, quella schizzerà fuori.
.
Ma se la metti in una pentola di acqua fredda, e la fai scaldare piano piano, la rana non si acccorgerà che l'acqua si scalda, e finirà per morirci dentro.
.
Nei giorni scorsi il mio termometro segnava caldo, e ho voluto far raffreddare un po' la temperatura ....
.
Un amico oggi mi ha detto: "pensa alle nuvole, aiuta a volte", e ho capito che potevo e volevo tornare ...

7 commenti:

gboccia ha detto...

A volte le rane sono più forti di come le racconti...

luca ha detto...

grazie per essere tornata....
...anche per me, da quando ho scoperto il tuo blog circa un mese fa, la lettura dei tuoi post rappresenta un bel momento di serenità nel corso della giornata.

grazi ancora
un abbraccio

gky ha detto...

Quello che non è molto noto è che la rana per buona parte del tempo se la prende con il riscaldamento centralizzato e attribuisce la colpa alla vecchia reumatica del primo piano :-)

gky

Sonny&Me ha detto...

Bentornata:-)

(però che brutta e crudele metafora!)

Elena ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Elena ha detto...

@all: simply a kiss

Annarita ha detto...

La metafora è cruda, ma rende bene l'idea.

Baci