domenica 23 agosto 2009

My Palermo



Palermo mi ha colpito, con un pugno allo stomaco.
.
E' questa la sensazione fisica che provo dopo tre giorni in questa bellissima città. Ed è una sensazione subito provata e che non mi ha mai abbandonato.
.
Da quando ho sentito l'odore di Palermo, da quando ho cominciato a fotografarla, a "possederla".
.
A Palermo abbiamo girato soli, in barba a tutti quelli che salivano e scendevano dai sightseen, dalle carrozzelle, dai taxi o con le guide in percorsi che sembrano autostrade per turisti.
Perchè Palermo è, per me, come una bellissima e difficilissima montagna da salire, da possedere passo per passo, da capire, odiare ed amare, una montagna di cui non vedo la cima, nascosta dietro nuvole, di cui non conosco l'altezza, ma che per ogni metro che salgo regala sensazioni diverse. E in montagna, quella vera, ci si va a piedi, si guarda in faccia la gente che si incontra.
.
Di Palermo porterò nel cuore le luci della notte, di un calore soffuso, le strade che luccicano, gli scarichi dei condizionatori che fanno pozzanghere in strada, gli odori dei cibi, le persone che si muovono a gruppetti, e il buio dei vicoli, che sbirciavo dentro senza avere il coraggio di entrare.
.
Palermo è bellissima, sotto la crosta di gomma che lucida le strade, di rifiuti abbandonati, di diffidenza dei siciliani, di molti siciliani, verso chi viene da fuori (ma è così in tutto il mondo) e dei tanti, troppi parcheggiatori abusivi.
.
Palermo è contraddizione, è andare alla Vucciria e passare dai negozi Via Della Libertà, è guardare verso il porto dal centro della città e vedere parcheggiata una nave da crociera tra un vicolo e l'altro di vecchie case, è la Focacceria di San Francesco frequentata solo, o quasi solo, da turisti e i tanti movimenti contro il pizzo.
.
Palermo è bellissima, che non riesco nemmeno a descriverla: ho passato due giorni con il naso all'insù, ho continuato a spalancare gli occhi, anche quando credevo di avere già visto tutto il bello possibile.
.
E ho visto tutto quello che mi ero ripromessa, le Chiese di Santa Caterina, di San Cataldo, della Marturana, la Cappella Palatina e il Palazzo dei Normanni (spiegato da un siciliano che, lo si capiva, ama la sua Sicily, e non c'è nulla di più magico che sentire l'amore verso la propria terra in un racconto ...), Monreale, l'Orto Botanico, la Cattedrale, i Quattro Canti e il Teatro Massimo.
.
Ho assaggiato tutto, ma proprio tutto, quello che gli amici di questo blog mi hanno suggerito in un precedente post (grazie a tutti, cosa mi sarei persa!!); ho sudato, ho arrancato per le strade, ho ingurgitato quantità industriali di grattarella, gelato al bacio, granita a tutti i gusti, spremute.
.
Ho fatto il mio personale pellegrinaggio, a Santa Rosalia, my devotion, una santa che si festeggia proprio il giorno del mio compleanno.
.
Non sono riuscita a spiegare le cose bellissime che ho visto, e allora ho provato a fotografare il bello che ho visto: la Niki mi aiuta a catturare quello che vedono i miei occhi, ogni tanto ci riesco proprio bene, ogni tanto un po' meno, ma chi mi conosce sa vedere nelle mie foto quello che provo, e tanto mi basta ...
.
Palermo si ama o si odia.
.
A Palermo, la prima cosa che ho assaggiato, a cena, è stato il Brodo del Dottore, alla Casa del Brodo, per me la migliore cena di tutti queste due settimane di vacanza.
.
Perchè Palermo è così: mi ha dato un cazzotto nello stomaco, e me lo ha curato ...
.

5 commenti:

Anonimo ha detto...

Sono contenta che ti stai divertendo però mi manchi tantooo quindi torna presto!
Meredith ommeglio Manu :)

Elena ha detto...

ahhh ma mi leggi!!
Manchi tantissimo anche tu, anche se leggo i tuoi IM offline.
Ma sto tornando!
Firmato: zietta :*

Anonimo ha detto...

Grazie per queste belle parole che riservi alla mia città!

Laura

Elena ha detto...

@laura: non è difficile, Palermo è stata una tappa importante per le mie vacanze :)

Vincio ha detto...

Queste tue parole sono uno straordinario manifesto pubblicitario di questa città in cui nacqui e che mi appresto a raggiungere proprio domani.

Ti ringrazio per avermi fatto entrare giù in clima palermitano.

Vincio

P.S. oggi è il 15 luglio. AUGURI! :)